Prime qualifiche senza poter regolare le mappature. Il Gp d'Italia 2020 inizia con una novità: niente "bottone magico": i team infatti non potranno più utilizzare il party-mode per regolare la potenza dei rispettivi motori. Vedremo dunque come se la caverà la Mercedes, che dal 2014 lo usava soprattutto in Q3 e in alcune fasi cruciali di gara. Tutto congelato ma per tutti i team ovviamente con ogni scuderia chiamata a sceglierne solo una. mappature che verranno congelate (con una scelta specifica da parte delle scuderie) e quindi non potranno essere diversificate.

Dopo tanto parlare e dibattere alle 15 scopriremo la realtà sul circuito di Monza: le monoposto saranno davvero tutte più vicine? E soprattutto, la Ferrari riuscirà a trarre vantaggio dalle nuove decisioni della Fia?

Intanto stamattina le Fp3 hanno visto al comando Bottas, davanti alal coppia McLaren Sainz-Norris. Hamilton solo quinto davanti a Ricciardo e dietro a Verstappen. Fuori dalla top ten le Rosse che hanno chiuso al 11° posto con Leclerc ed al 15° con Vettel (all'ultimo Gp di casa da ferrarista).

E' passato un anno dalla straordinaria vittoria di Leclerc che ha scatenato la marea di tifosi Ferrari che hanno inondato il tracciato con mille bandiere del Cavallino. Immagini bellissimi, che quest'anno a causa delle restrizioni anti-Covid non saranno replicabili. Tifosi che però saranno sugli spalti in formato cartonato, grazie alla iniziativa benefica 'Face for fun', che che devolverà il ricavato all'Istituto Lazzaro Spallanzani di Roma, l'Ospedale Maggiore Policlinico di Milano e l'Associazione Brianza per il Cuore. 

Saranno sempre le Mercedes ad accaparrarsi la prima fila? Oppure Red Bull, McLaren o Renault riusciranno a insediarsi nella battaglia per la pole position? Lo scopriremo dalle 15!

Leclerc si racconta tra passato, presente e futuro

Segui qui il LIVE delle qualifiche del Gp d'Italia: