Lewis Hamilton continua ad aggiornare le sue incredibili statistiche, con la pole position numero 95 della carriera. La prima sul circuito del Mugello, che diventa il circuito numero 28 sul quale l'inglese è riuscito a mettere in riga tutti nelle qualifiche. Bottas beffato per soli 59 millesimi, grande Leclerc che porta la Ferrari in 5° posizione. Solo 14° Vettel.


La bandiera gialla ferma Bottas

E' stata una qualifica intensa, che purtroppo non ha potuto vivere l'attacco finale da parte di Bottas, fermato nel suo ultimo tentativo a fine Q3 dall'uscita di pista di Esteban Ocon, il quale ha provocato una bandiera gialla che ha impedito a tanti dietro di lui di migliorarsi. Così l'1'15"144 fatto segnare nel primo tentativo in Q3 è valso ad Hamilton la partenza al palo, con Bottas a monopolizzare la prima fila tutta Mercedes. Terzo tempo per Verstappen a 0"365, quindi Albon e Leclerc, gran 5° nonostante un distacco di 1"126. Dietro di lui le Racing Point di Perez e Stroll (i due però scatteranno a posizioni invertite per la posizione di penalità rimediata dal messicano nella giornata di venerdì), quindi Ricciardo, Sainz ed Ocon, con quest'ultimo senza tempo: il francese aveva un solo treno di gomme nuove, e nel suo unico tentativo come detto è finito nella ghiaia.

I passi gara del venerdì


Q2: Charles la porta nei 10

Parte centrale di qualifica che ha visto andare tutti quanti in pista su gomma morbida, motivo per cui domani i primi dieci partiranno tutti quanti con lo stesso tipo di coperture. Tra i primi dieci torna la Ferrari con Charles Leclerc, che ha chiuso nel Q2 con l'ottavo tempo. Niente da fare invece per l'altra SF1000 di Vettel, eliminato con il 14° tempo, a mezzo seconda dal compagno di squadra ed a circa tre decimi dal 10° tempo di Sainz. Fuori anche Norris (11°), Kvyat (12°), Raikkonen (13° e davanti a Seb) e Grosjean (15°). Tempo identico per Kvyat e Raikkonen, più rapidi di Vettel per appena 4 millesimi.

L'ottimismo di Charles

Q1: Vettel a fatica, brivido Russell sulla ghiaia

Subito un brivido per Sebastian Vettel, che ha rischiato grosso già nel primo segmento di qualifica, riuscendo a staccare il pass per la Q2 per appena 53 millesimi a sfavore di Pierre Gasly, il vincitore di Monza subito eliminato al Mugello con il 16° tempo. Con il francese fuori nell'ordine Giovinazzi, Russell (che controllo nell'ultimo tentativo in uscita dalla Savelli!), Latifi e Magnussen.

La griglia di partenza


Fila 1:  1.Lewis Hamilton (Mercedes)  1'15"144   2. Valtteri Bottas (Mercedes) +0"059Fila 2:  3. Max Verstappen (Red Bull)+0"365   4. Alexander Albon (Red Bull)+0"810
Fila 3:  5. Charles Leclerc (Ferrari) +1"126   6. Lance Stroll (Racing Point)+1"212
Fila 4:  7.Sergio Perez (Racing Point)+1"167 (penalizzato) 8. Daniel Ricciardo (Renault)+1"399
Fila 5:  9.Carlos Sainz (McLaren)+2"726  10. Esteban Ocon (Renault) (senza tempo)Fila 6: 11.Lando Norris (McLaren)   12. Daniil Kvyat (AlphaTauri)
Fila 7:  13.Kimi Raikkonen (Alfa Romeo-Sauber)     14.Sebastian Vettel (Ferrari) 
Fila 8: 15.Romain Grosjean (Haas)  16. Pierre Gasly (AlphaTauri)Fila 9: 17.Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo-Sauber)   18. George Russell (Williams) Fila 10. 19.Nicholas Latifi (Williams)    20.Kevin Magnussen (Haas)