Pole position per Valtteri Bottas nel giorno in cui la Formula 1 torna ad Imola. Un gran giro da parte del finlandese, che ha beffato proprio nel finale il suo compagno di squadra Hamilton, secondo. Terza posizione per Verstappen, ed applausi per Gasly che ha portato la faentina AlphaTauri in seconda fila con il quarto tempo. Leclerc ha chiuso 7°, Vettel 14°.


Bottas, zampata finale

Lewis Hamilton aveva dato l'impressione sin da questa mattina di essere superiore, ma Bottas è riuscito a trovare un super giro proprio negli ultimi istanti, fermando il cronometro sull'1'13"609, con Lewis in ritardo per soli 97 millesimi. Le due Mercedes scatteranno dunque nuovamente davanti a tutti, con Verstappen che non è riuscito a fare meglio del terzo tempo a 0"567 di distanza. Gran 4° tempo per Gasly, che ha concluso a 893 millesimi dalla vetta battendo Ricciardo, 5° e davanti ad Albon. Leclerc ha chiuso al 7° posto, a 1"007 dal vertice ma tutto sommato a poco più di un decimo dalla seconda fila, facendo meglio di Kvyat per 8 centesimi. Quinta fila per le due McLaren, con Norris che ha concluso le qualifiche davanti a Sainz.

I passi gara del sabato mattina


Q2: Seb non ce la fa, delusione Racing Point

Mentre le Mercedes strappavano in carrozza la qualificazione con la gomma media, Max Verstappen si ritrovava a soffrire ai box per un problema al motore, nella fattispecie alla candela. Tutto risolto in casa Red Bull e Max Verstappen a prendersi l'accesso in Q3 proprio nel finale ed anche lui con la gomma gialla, impresa non riuscita a Charles Leclerc, in top ten ma ricorrendo alla morbida. Esclusi Perez (per appena 10 millesimi da Norris!), Ocon, Russell, Vettel e Stroll. Per il tedesco della Ferrari un'altra esclusione in Q2, con l'ultimo tempo cancellato che lo ha fatto retrocedere dalla 13° alla 14° posizione.

Wolff ed Hamilton, ad Imola ricordando Senna


Q1: Niente da fare per le Alfa

Una qualifica iniziata senza particolari sorprese, con purtroppo la nota negativa di Antonio Giovinazzi, ultimo in questo terzo GP di casa. Fuori Grosjean, Magnussen, Raikkonen, Latifi ed appunto Antonio. Qualche rimpianto per Kimi, a cui è stato tolto il tempo a fine Q1 per aver oltrepassato i limiti della pista. Per niente contento, il finlandese ha detto la sua via radio. 


La griglia di partenza


Fila 1: 1.Valtteri Bottas (Mercedes) 1'13"609    2.Lewis Hamilton (Mercedes)+0"097
Fila 2:  3.Max Verstappen (Red Bull)+0"567        4. Pierre Gasly (AlphaTauri) +0"893
Fila 3:  5.Daniel Ricciardo (Renault)+0"911       6. Alexander Albon (Red Bull)+0"963
Fila 4:  7.Charles Leclerc (Ferrari)+1"007   8. Daniil Kvyat (AlphaTauri)   +1"087
Fila 5:  9.Lando Norris (McLaren)+1"205      10.Carlos Sainz (McLaren)+1"302
Fila 6: 11.Sergio Perez (Racing Point)   12.Esteban Ocon (Renault) 
Fila 7:  13.George Russell (Williams)  14.Sebastian Vettel (Ferrari)  
Fila 8: 15.Lance Stroll (Racing Point) 16.Romain Grosjean (Haas)
Fila 9: 17.Kevin Magnussen (Haas)  18.Kimi Raikkonen (Alfa Romeo-Sauber)
Fila 10. 19.Nicholas Latifi (Williams)  20. Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo-Sauber)