GP Bahrain FP2, Albon: "Il mio incidente a 200 km/h? Sono sorpreso dall'accaduto"

GP Bahrain FP2, Albon: "Il mio incidente a 200 km/h? Sono sorpreso dall'accaduto"

Il pilota della Red Bull miracolosamente rimasto illeso dopo essersi schiantato violentemente contro le barriere. E' andata malissimo invece alla sua RB16: completamente distrutta

Redazione

27 novembre 2020

Mamma che botto! Alexander Albon nelle FP2 del GP di Baharain ha fatto spaventare tutto il box Red Bull, schiantandosi a 200 km/h contro le barriere per un errore nell'approccio all'ultima curva del circuito di Sakhir. Fortunatamente il thailandese è uscito indenne e con le sue gambe da una RB16 completamente distrutta.

Passata la paura però Albon non nasconde la frustrazione di un Mondiale 2020 che sta prendendo una brutta piega per lui. Errore dopo errore, gara dopo gara, incidente dopo incidente; quella che prima sembrava solo l'ombra di un Hulckenberg pronto a rimpiazzarlo si sta trasformando sempre più in realtà. E difficilmente dunque lo vedremo insieme a Verstappen nella prossima stagione di Formula 1. "Sto bene. Purtroppo è successo quello che è successo, ma ormai fa parte del passato. Sono rimasto sorpreso da quello che è accaduto. Mi è andata bene”, ha detto Albon a fine FP2 chiudendo col decimo tempo.

GP Bahrain FP2, Binotto: 'E' un inizio in salita e fuori dalla Top 10'

"Non ho alzato tanto il piede"

Il grave errore commesso al venerdì pomeriggio di giri liberi in curva 17 è banalmente quello di non aver alzato il piede dall'accelleratore anche quando metà monoposto era già sul cordolo: “In realtà ho alzato il piede, ma non a sufficienza. Quando hai due gomme sul cordolo e due sull’asfalto è facile perdere il controllo ed è quello che è successo. E’ una curva piuttosto difficile da percorrere. La macchina ha preso una angolazione un po' strana, ma dobbiamo analizzare i dati per capire bene.

Fino a quel momento era andata piuttosto bene la mia giornata. Nelle PL1 la macchina dava buone sensazioni. Nelle PL2 abbiamo provato un paio di cose sulla vettura che non hanno funzionato come speravamo. Però ho avuto più problemi sulla guida, soprattutto con le gomme prototipo 2021 che non sono molto divertenti da guidare. Vedremo come saranno l’anno prossimo, ma dobbiamo prenderci un po’ la mano”. Sicuramente i meccanici Red Bull, abituati al miracolo last minute, questa sera avranno un bel po' di lavoro in più da gestire.

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi