Se non ci fosse il pregresso dei test di due settimane fa, finirebbe nel classico "venerdì" dal quale dover recuperare in vista della qualifica. E quanto mostrato da Mercedes nelle due libere del GP del Bahrain è anche questo. Hamilton gira a 2 decimi e mezzo da Verstappen, sulla simulazione del passo la Red Bull ha un'altra costanza che non quella della W12 - a livelli di criticità nel run di Bottas con gomma media - e il week end sembra prendere la piega di Red Bull favorita e Mercedes a inseguire.

Rispetto ai test la W12 ha mostrato miglioramenti, sui quali Hamilton si esprimere in questi termini: "Avevamo problemi di gomme e carico aerodinamico, ridotto. Queste cose hanno portato un cambiamento del bilanciamento globale, che non era quello che volevamo. Questo week end sembra che le cose vadano meglio ma non è ancora perfetto. Abbiamo grandi persone nel team che ci stanno lavorando, abbiamo ancora un bel po' di margine di miglioramento ma siamo sulla strada giusta". 

Red Bull veloce come previsto

Toto Wolff ha introdotto un primo GP dell'anno che sarà, nello scenario migliore, di equilibrio Red Bull-Mercedes. Il venerdì ha mostrato la RB16B davanti, il che non sorprende Lewis: "No, non siamo sorpresi, pensavamo che Red Bull fosse veloce quanto lo è stata, se non di più. Sappiamo che al momento sono davanti a tutti. Poi la McLaren ha regalato splendide impressioni e sarà interessante vedere come andranno". Già, una McLaren che piazza Norris secondo a 1 decimo da Verstappen, precede Hamilton e in qualche modo dà una misura di quanto nel corso delle libere 2 abbia rivelato qualche carta in più, in vista della qualifica, per stessa ammissione di Lando. Non sarà quello probabilmente il piazzamento al quale ambire.

Bottas e una W12 inguidabile

Delle difficoltà Mercedes conta registrare anche le sensazioni di Bottas, quinto a quasi 4 decimi ma, di fatto, "non sono riuscito a mettere insieme il giro".

Poi il team radio durante la simulazione del passo gara, il decadimento della prestazione: "La macchina sembrava inguidabile in certi momenti: è un bel problema, ma è venerdì ed è per questo che facciamo le prove.

Siamo nella mischia, le McLaren sono apparse molto forti, le Red Bull, noi siamo lì: non siamo i più veloci ma nemmeno i più distanti".

I risultati delle prove libere 2 - GP Bahrain