Quella delle ultime prove libere dell'anno può essere una fase poco indicativa (per via delle differenti condizioni ambientali rispetto a qualifiche e gara) tanto che Hamilton ha effettuato anche dei giri in cui "tirava" solo nelle singole sezioni di pista, per non surriscaldare le gomme. Ma proprio l'inglese completa un giro molto veloce (nuovo record della pista) in 1'37"627 che lo pone di 0"273 davanti al compagno Bottas.

Posizioni team per team anche a seguire, a cominciare dalla Ferrari con Raikkonen 3° e Vettel 4°, staccati di 0"530 e 0"547 (quindi soli 17 ms tra loro). Troviamo quindi le Red Bull e le McLaren: Ricciardo sopravanza Verstappen di 2 decimi e mezzo (5° a 0"713 e 6° a 0"960), più staccati ma anche più vicini tra loro Alonso e Vandoorne (7° a 1"528 e 8° a 1"650). Sul finire del turno entrano in top ten Sainz e Perez, riusciti a sopravanzare Massa e Hulkenberg: però i quattro sono racchiusi in soli 56 millesimi.

La sessione ha visto l'intervento della virtual safety car per un problema inconsueto causato dal vento: è finito in pista un ombrellone! Ma non ha determinato veri problemi. Nella lotta per il 6° posto tra i Costruttori, bene quindi Renault ma non Haas e Toro Rosso: Magnussen e Grosjean sono a oltre 2 secondi di ritardo, mentre Gasly e Hartley sono in fondo separati solo da Ericsson. Vedremo se la contesa ritornerà equilibrata nelle qualifiche, che ricordiamo saranno alle ore 14 italiane.

I TEMPI DELLE PROVE A YAS MARINA

La cronaca "live" con Twitter

Introduzione

Inizia alle ore 11 italiane (le 14 locali) l'ultima ora di prove libere prima di quelle valide per definire lo schieramento per il GP di Abu Dhabi, che saranno invece alle ore 14. Prove e qualifiche che seguiremo come sempre con la nostra cronaca diretta mediante l'account specifico su Twitter @autosprintLIVE.

Anche oggi le previsioni meteo restano stabili verso il sereno: questo turno sarà dunque più caldo rispetto a quanto ci si aspetti in quello serale delle qualificazioni, ma è anche l'ultimo disponibile per poter verificare la messa a punto delle varie monoposto. Specie quelle che hanno avuto problemi come le Toro Rosso e le Haas, che devono cercare di lottare con la Renault (messa molto meglio nelle prove di venerdì) per la conquista di un importantissimo - anche economicamente - sesto posto nel Mondiale Costruttori. Vedremo inoltre se anche piloti come Bottas e Verstappen avranno recuperato rispetto alle prove precedenti, in cui non avevano sfoggiato macchine al meglio come bilanciamento.

Questi alcuni link utili per il GP a Yas Marina:
- i numeri e le curiosità della gara
- le scelte effettuate dalla Pirelli
- quanto vengono sollecitati i freni
- le caratteristiche del tracciato
- gli orari TV di tutte le fasi

LA CLASSIFICA DEL MONDIALE F1 2017