Una pista del tutto nuova significa soprattutto un'opportunità per una squadra come l'Alfa Romeo-Sauber, la quale non sta vivendo un'annata facile. Appena 5 i punti raccolti fin qui (3 per Antonio Giovinazzi e 2 per Kimi Raikkonen) dalla squadra di Frederic Vasseuer, che in Portogallo spera di cogliere nuovamente la zona punti e tenere lontana così la Haas, ferma a 3, per la lotta all'ottava piazza nel Costruttori.

Ufficiale, Grosjean e Magnussen salutano la Haas

La capacità di adattamente del team

Vasseur vede in Portimao una nuova occasione: "Il circuito dell'Algarve è un altro salto nel buio per la squadra, un altro luogo dove cominceremo il nostro fine settimana di gara dal nulla. Come squadra siamo stati abbastanza in grado di adattarci ad una nuova pista ed abbiamo portato a casa punti in entrambe le occasioni in cui abbiamo visitato posti nuovi o quasi del tutto nuovi (al Mugello Kimi ha chiuso 9°, al Nurburgring Giovi ha portato a casa il 10° posto, ndr), dunque possiamo tenere il passo anche questo week-end. Negli ultimi fine settimana abbiamo combattuto dentro la zona punti o appena fuori di essa, il che è un buon passo avanti, ma non dobbiamo smettere di fare progressi, la battaglia a centro gruppo resta estremamente competitiva".

Ferrari, Cardile conferma un nuovo diffusore

Tutti nella stessa situazione

Per Raikkonen tutti partiranno alla pari, ed il finlandese sottolinea soprattutto la qualifica: "Portimao è una pista nuova per tutti e penso che nessun pilota abbia esperienza con le vetture attuali, quindi partiamo tutti allo stesso livello. A costo di essere ripetitivo, la nostra situazione per il Portogallo non è troppo differente da tutte le altre gare. Dobbiamo fare un buon lavoro sia il sabato che la domenica, la macchina sta migliorando, ma se ci complichiamo la vita in qualifica poi è piuttosto complicato recuperare in gara. Nelle ultime gare abbiamo visto che possiamo essere competitivi, speriamo di essere nel gruppo anche stavolta".

GP Portogallo, da una crisi all'altra, ecco Portimao: un'occasione?

Giovi ha girato a Portimao con la F3

Per Giovinazzi, all'opera qui 5 anni fa con la F3, la speranza è quella di chiudere nuovamente a punti: "Le ultime gare ci hanno dato un po' di fiducia: è sempre una sensazione positiva lottare nella top 10 e portare a casa dei punti, e questo deve rimanere l'obbiettivo per il Portogallo. Io qui ho corso in F3 nel 2015, ma al di là di conoscere il tracciato non credo che l'esperienza voglia dire molto con una delle moderne monoposto di F1. Penso che sarà una pista divertente sulla quale guidare, ha molti cambi di pendenza e dovrebbe garantire una bella corsa: sarei felice di lasciarci dei bei ricordi".

Wolff, in Mercedes non c'è spazio per Verstappen