Dopo il gelo della Germania, la Formula 1 torna a splendere sotto il sole tiepido di Portimao per le qualifiche del GP di Portogallo. La prima volta su questo circuito ma un grande ritorno quello del Circus, dopo 24 anni di assenza, in terra lusitana: era il 1996 quando Villeneuve vinse all’Estoril nell’ultima gara qui.

Piatto ricco quello del dodicesimo appuntamento del Mondiale 2020 che già ha regalato sorpese nel venerdì di prove libere. Complice la poca confidenza dei piloti con questo tracciato, non sono mancati nel vero senso della parola, i botti e i fuochi d'artificio soprattutto nelle FP2 con Stroll e Verstappen che si sono scontrati e Gasly con la sua monoposto andata a fuoco.

Soprese che hanno riguardato anche la Ferrari, con la SF1000 dai nuovi aggiornamenti aerodinamici su fondo e diffusore, con Leclerc anche stamattina nelle FP3 al sesto posto, e Vettel in 11a posizione, dopo un venerdì abbastanza positivo. La speranza del Cavallino è che non sia l'ennesimo venerdì da leoni destinato a scomparire già dalle qualifiche.

Leclerc: "Bene così, ma vedremo domenica quanto siamo forti"

Nemmeno a dirlo anche a Portimao la Mercedes non ha sbagliato nulla. Finora Valtteri ha comandato tutte e tre le sessioni di giri liberi, con un Lewis alle sue spalle al mattino e opaco al pomeriggio. Bottas riuscirà a sfilare la pole position numero 97 a Hamilton in questa nuova lotta per la prima fila? Lo scopriremo dalle 15.30, una mezz'ora dopo l'orario stabilito per colpa di un tombino messo male!

Segui qui il LIVE delle qualifiche del GP Portogallo: