Nico Rosberg è stato l'unico, dall'inizio dell'era ibrida, a mettere veramente in difficoltà Lewis Hamilton. Sebastian Vettel ci è riuscito solo a tratti nelle stagioni 2017 e 2018, mentre Valtteri Bottas, pur sconfiggendo in pista qualche volta il sette volte campione del mondo, mai ha garantito una continuità di rendimento come il vecchio compagno di squadra dell'inglese.

Wec, svelata ufficialmente la nuova Toyota GR010 Hybrid

Il lavoro di squadra

Bottas vuole riuscire ad imporsi su Hamilton proprio come ha fatto Rosberg, ma con modi differenti: non vuole ricorrere, come ha spiegato a Motorsport-total, ai "giochi mentali" del tedesco. Sottolineando che per ora con Lewis le cose stiano andando a meraviglia in seno alla Mercedes: "La nostra forza è che possiamo collaborare, e sappiamo che alla fine la squadra trarrà vantaggio dal nostro lavoro insieme. In uno sport di squadra si tende a sottovalutare lo spirito del gruppo. Noi non ci nascondiamo nessuna configurazione, dato o altro".

Honda, la nostalgia di Yamamoto: peccato lasciare

Come Nico? No grazie

Parlando poi del campione del mondo 2016, Bottas ha detto: "Tante persone mi hanno suggerito di fare come Nico Rosberg, ma io non sono un Nico Rosberg. Preferisco lasciar parlare la pista e guidare in modo corretto. Conosco Lewis e so che non ci sarebbe alcun vantaggio a provare giochi mentali con lui, perderei energie io stessi e penso che lui sarebbe ancora più arrabbiato e guiderebbe ancora più veloce".

Seidl, l'uomo della riscossa McLaren visto dai suoi piloti

Alpine, ecco nome e livrea provvisoria della monoposto 2021

Il futuro

La grande prestazione di George Russell nel GP di Sakhir è stata una dimostrazione del talento dell'inglese classe 1998, che pare aver prenotato un sedile in Mercedes per il 2022. Bottas questo lo sa ed al riguardo ha detto: "Non ci sono un milione di opportunità in questo sport. So di non avere quindici stagioni con Lewis per batterlo. So che quest'anno devo provarci. Per farlo sono disposto a provare qualcosa, forse è ora di fare qualcosa di diverso".

Charles Leclerc positivo al Covid-19